Logo Partecipa!
Logo del Governo Italiano - Presidenza del Consiglio dei Ministri

Dai una Voce alla Democrazia

Ritratto di eleonora.panto@csp.it

Eleonora Pantò
il 22/05/2014

Vote up!
Vote down!

Voti: 0

Hai già votato

Dai una Voce alla Democrazia è un’iniziativa formativa pensata per le scuole secondarie superiori. Gli studenti delle classi partecipanti, insieme ai loro docenti, hanno scelto una voce wikipedia collegata al tema dell’edizione 2013 di Biennale: le utopie, la partecipazione, il loro ruolo rispetto alla convivenza civile e poi provvedono ad elaborare su wikipedia la parola prescelta attraverso ricerche, approfondimenti, confronto in classe.
Video presentazione: 

 

Obiettivo

Contribuire alla conoscenza delle modalita' di contribuzione di wikipedia e co-costruzione del sapere, riflettere sui concetti di democrazia e utopia.

Le classi partecipanti hanno realizzato un processo di apprendimento “doppio” attraversso la riflessione e la conoscenza intorno al tema della democrazia e la familiarizzazione  con i linguaggi e le metodologie wiki. Come ulteriore esternalità, ad esito del loro lavoro gli studenti hanno arricchito  i commons digitali, rendendo alla collettività voci più ricche ed elaborate.  Wikipedia, uno dei pilastri portanti del web sociale, è ormai riconosciuto come uno dei punti fermi della produzione e diffusione di informazioni e conoscenza, ponendosi di fatto come la principale enciclopedia del nostro tempo: collaborativa, collettiva, condivisa. Il concorso alla formulazione di uno o più lemmi su Wikipedia può rappresentare lo sbocco naturale di molti lavori di ricerca scolastici, con il duplice scopo di:

● aprire il risultato di un lavoro alla collettività, dando uno sbocco concreto e tangibile ad una ricerca scolastica

● avvicinare studenti e docenti alle pratiche e le peculiarità editoriali 2.0 specifiche del mondoWikipedia.

Il progetto ha offerto  ai cittadini più giovani un’occasione per ragionare criticamente sul concetto di utopia e, più in generale, sul ruolo che l’impegno comune può avere nel ridefinire gli orizzonti della convivenza umana ed è stata  un occasione al contempo per partecipare costruttivamente al dialogo civico incarnato da Biennale di Democrazia.

Risultati conseguiti
Al progetto hanno partecipato 7 scuole secondarie di Torino e Provincia che hanno selezionato 18 lemmi (tra cui concetti e opere d'arte) inerenti il tema delle utopie e precisamente:

  • speranza
  • ideale
  • clonazione sociale
  • perché
  • follia
  • identità politica
  • Adriano Olivetti: un secolo troppo presto (fumetto)
  • Il Pannello (racconto)
  • utopia
  • Democrazia Diretta
  • Il Giuramento degli Orazi (David)
  • 3 maggio 1808 (Goya)
  • Massacro in Corea (Picasso)
  • La libertà che guida il popolo (Delacroix)
  • Il Quarto Stato (Pellizza da Volpedo)

Al termine del percorso sono stati 5 i team che hanno partecipato all'evento dedicato all'interno del programma delle Biennale Democrazia 

I ragazzi hanno dimostrato molta creatività scegliendo diversi lemmi e tipologie di risorse: i ragazzi della IVB dell’Avogadro di Torino, hanno scelto il termine “clonazione sociale” di cui hanno trovato una definizione condivisa, che tuttavia e’ stata respinta da Wikipedia,  perche’ non conforme alle regole. Da Ivrea la classe  1B dell’Olivetti ha lavorato sulla figura di Adriano Olivetti,  e in particolare ha usato come fonte una graphic novel, mentre due terze dell’Istituto Gramsci hanno lavorato sul tema della democrazia diretta a partire da un ‘articolo di Trombino (L’isola che non c’è). La classe  4A del  Giordano Bruno di Torino, è partita da opere d’arte (Allegoria del buono e del cattivo governo, 3 maggio 1808, Massacro in Corea, La libertà che guida il popolo, Il quarto stato) per ragionare sul tema dell’utopia nell’arte e infine la 3BT ha lavorato su un racconto di Erri de Luca, il Pannello, legato alle rivolte studentesche del 68.

Attività

Dopo la scelta del lemma, ogni classe  ha condotto in autonomia le attività di ricerca, discussione ed elaborazione dello stesso. Lungo tutto il processo  gli studenti sono stati accompagnati dagli esperti di Wikimedia Italia e CSP che hanno fornito loro supporto attraverso sessioni skype a cadenza settimanale ed un Google Group dedicato. All'atto dell'iscrizione ogni classe ha scelto un lemma wikipedia e al termine delle attivita gli studenti hanno presentato pubblicamentei l loro lavoro

Modalità di attuazione

Dopo l'incontro di avvio  il 17 gennaio sono stati svolti incontri in presenza,grazie al supporto di Biennale Democrazia e a distanza via Skype, con esperti di Nexa, Wikipedia e CSP.

Al termine delle attivita' si svolto un incontro di restituzione durante la Biennale.

 

Destinatari

Il progetto è stato ivolto alle classi delle scuole secondarie superiori di ogni ordine e tipo. Ogni classe può partecipare con uno o più lemmi wikipedia a propria discrezione.

Indicatori
9 classi iscritte, 5 classi arrivate in fondo al percorso con 5 lemmi completati, 50 partecipanti all'evnto di lancio e di restituzione, 10  incontri settimanali via skype nei tre mesi di lavoro,

Costo €: 
5 000.00
Territori interessati: 
Piemonte
Tipo di promotore: 
Soggetto privato
Realizzato da: 
CSP, Centro Nexa, WikimediaItalia