Logo Partecipa!
Logo del Governo Italiano - Presidenza del Consiglio dei Ministri

Scuol@ 2.0 a Brugherio

Potenzialità di apprendimento e rischi del web, per studenti, insegnanti e genitori
Ritratto di l.baici@comune.brugherio.mb.it

Laura Baici
il 13/05/2014

Vote up!
Vote down!

Voti: 0

Hai già votato

Il progetto propone una formazione integrata all’uso del web come strumento di conoscenza (materie scolastiche, letteratura giovanile) e di relazione (social network) rivolta agli studenti di classe seconda delle scuole secondarie di primo grado e ai loro adulti di riferimento (insegnanti e genitori).

Dopo aver condotto un’analisi della fruizione del web attraverso un questionario, sono stati attivati momenti formativi (sei incontri) sull’uso consapevole del web rivolti a sette classi di seconda media (151 tra ragazze e ragazzi) dei tre istituti scolastici di Brugherio e momenti informativi e formativi rivolti ai genitori e all'équipe dei docenti.

La Biblioteca inoltre partecipa ad un blog sulla letteratura giovanile, quale spazio virtuale di confronto tra pari e tra generazioni. Il percorso formativo, condotto da un gruppo di bibliotecari e psicologi locali, è declinato in modo differenziato a seconda dei destinatari e degli obiettivi (maggiore conoscenza, maggiore consapevolezza, implicazioni educative e didattiche). Alla redazione del blog, coordinata dal bibliotecario, accedono ragazzi, genitori, docenti e, saltuariamente, psicologi. A conclusione del progetto, i ragazzi faranno da tutor agli adulti in una giornata dedicata e denominata “Adotta un migrante digitale”

Obiettivi

  • ottenere attraverso una ricerca sul campo, una panoramica delle modalità di utilizzo del web da parte dei preadolescenti a Brugherio
  • formare i ragazzi ad utilizzo consapevole dello strumento web nella sua funzione di ricerca e di conoscenza
  • aumentare nei ragazzi la consapevolezza delle dinamiche psicologiche attivate dal web ed in particolare dai social network
  • facilitare la condivisione tra ragazzi e con operatori del progetto di preoccupazioni rispetto all’uso del web e reali rischi
  • ridurre la distanza generazionale (“digital divide” ) locale tra ragazzi e adulti (genitori e docenti) in merito all’uso del web come strumento sia di ricerca sia di socializzazione
  • migliorare l’etica delle relazioni sia virtuali sia reali tra i ragazzi
  • promuovere la collaborazione creativa e la fiducia reciproca tra ragazzi e adulti
  • promuovere l’uso del web in ambito scolastico tra docenti e ragazzi
  • promuovere il posizionamento su web della Biblioteca civica di Brugherio
  • valorizzare la letteratura giovanile come una dimensione transizionale che favorisce il dialogo intergenerazionale. 

Risultati conseguiti
I risultati conseguiti verranno presentati durante la serata conclusiva, aperta alla cittadinanza, giovedì 15 maggio 2014: Preadolescenti sempre connessi? Internet tra rischi e potenzialità

Attività

1. Indagine sulla fruizione web

Il progetto intende aumentare la conoscenza degli stili di utilizzo del web da parte del gruppo di riferimento: siti di maggiore accesso, tempi e modi di fruizione della rete, aree di maggiore o minore competenza, consapevolezza dei rischi.

Sono stati somministrati dei questionari conoscitivi ai 145 studenti delle classi aderenti, ai loro docenti e genitori. I risultati verranno presentati durante la serata conclusiva, aperta alla cittadinanza, giovedì 15 maggio 2014: Preadolescenti sempre connessi? Internet tra rischi e potenzialità

2. Gruppi di formazione sull’uso del web

Il progetto intende aumentare la consapevolezza degli utenti nell’utilizzo del web come strumento di relazione (social network) e le potenzialità del web per la ricerca bibliografica, attraverso le seguenti attività rivolte agli studenti:

  • due incontri di formazione sulla ricerca bibliografica in rete, condotta da un operatore della biblioteca (funzionamento dei motori di ricerca, la valutazione di affidabilità, autorevolezza delle fonti, l’utilizzo di immagini e video e la stesura finale di un testo di ricerca.)
  • tre incontri di formazione e discussione sull’uso dei social network e di tutti gli strumenti tipici del web 2.0, condotti da psicologi (consapevolezza delle dinamiche affettive attivate dalla rete, introduzione del concetto di rischio generale e specifico sulle dipendenze, introduzione al concetto di responsabilità alla cittadinanza digitale)
  • un incontro finale di presentazione del blog Book Hunter, relativo alla letteratura giovanile, come esempio di potenzialità positiva del web e possibile luogo virtuale di scambio tra generazioni diverse (genitori, insegnanti, studenti, operatori del progetto)
  • un incontro di presentazione dei dati di ricerca e di sensibilizzazione all’uso del web per per genitori ed insegnanti
  • un evento finale: realizzazione di una giornata formativa presso la Biblioteca civica di Brugherio intergenerazionale in biblioteca "Adotta un migrante digitale!": gli studenti possono insegnare agli adulti come funzionano i social network, invitandoli ad usarli come strumento di contatto, alla presenza degli operatori di progetto che favoriranno una riflessione critica sulle modalità di fruizione.

3. Realizzazione del blog

In parallelo alle attività descritte, in Biblioteca resta attivo un blog di confronto tra adulti e ragazzi, gestito da un operatore della biblioteca e dagli psicologi del progetto, nel quale è possibile incrociare le due dimensioni del progetto:

  • web come strumento di ricerca e conoscenza: nel blog si può discutere di letture giovanili favorendo un confronto tematico
  • web come strumento di relazione: nel blog è possibile confrontarsi sull’uso del web nella relazione, già discusso a scuola, e su vantaggi, limiti e rischi di questo utilizzo.

Modalità di attuazione

Partnership tra operatori della Biblioteca di Brugherio, delle biblioteche di Carugate e Cernusco sul Naviglio (per la realizzazione del blog e della bibliografia Book Hunter), dell'Associazione Ohana per la promozione del benessere psicologico e dell'Associazione Millestrade di promozione sociale e solidarietà familiare.

Cofinanziato in base al bando 2013.8 Prevenzione nuove dipendenze - Fondazione Monza e Brianza e Comune di Brugherio.

 

Destinatari

151 tra ragazze e ragazzi delle scuole medie di Brugherio, i loro genitori e l'équipe dei docenti.

Costo €: 
11 400.00
Territori interessati: 
Lombardia
Tipo di promotore: 
Soggetto pubblico
Realizzato da: 
Comune di Brugherio