Logo Partecipa!
Logo del Governo Italiano - Presidenza del Consiglio dei Ministri

Safetykids@school

Ritratto di eleonora.panto@csp.it

Eleonora Pantò
il 22/05/2014

Vote up!
Vote down!

Voti: 0

Hai già votato

Il progetto SafetyKids@school è un’iniziativa di Assosecurity, per favorire una maggiore consapevolezza nell’uso dei social media rivolto a studenti, insegnanti e famiglie. Assosecurity ha incaricato CSP e CNR-IIT per l’attuazione del programma.

Obiettivo

Il progetto, in linea con le raccomandazioni europee, intende sensibilizzare il mondo della scuola all’ “educazione civica digitale”, in modo che la sicurezza in rete entri a far parte in modo strutturale e trasversale nei programmi scolastici di ogni ordine e grado. La finalità del progetto è contribuire ad una maggiore conoscenza e consapevolezza da parte dei giovani nell’uso delle tecnologie digitali e in particolare dei social media, per favorire una piena cittadinanza digitale, ma soprattutto dare agli insegnanti un ruolo forte di guida e riferimento per gli studenti. L’attività proposta prevede iniziative di formazione e sensibilizzazione per i docenti  attraverso incontri in presenza e la costituzione di una community. Il  progetto ha come obiettivo la definizione di un curriculum  per l’insegnamento della sicurezza a scuola, finalizzato a:

  • dotare gli insegnanti di strumenti e competenze tali da metterli in grado di affrontare questi temi con i propri studenti, recuperando il ruolo di guida e di supporto che tanta retorica sulle presunte competenze innate dei giovani  mette in discussione
  • fornire agli studenti elementi di cittadinanza digitale sensibilizzandoli su alcuni rischi della navigazione  in rete

L’Associazione offre un percorso formativo rivolto ai docenti, con l’obiettivo di affrontare l’uso consapevole e sicuro della rete da tre prospettive diverse: tecnologica, normativa e pedagogica. Il corso è rivolto agli insegnanti della scuola primaria in Toscana e della scuola secondaria di primo e secondo grado  in Piemonte, sulla base di esperienze pregresse e relazioni dell’Associazione con le scuole di questi territori. Il corso è differenziato, sulla base delle esigenze e dei contesti diversi, ma la progettazione e la realizzazione è effettuata in modo coordinato. Il  corso in aula prevede tre moduli di circa 3 ore, con programmi diffenziati per grado di scuole.

Risultati conseguiti
Il progetto ha visto la realizzazione di quattro sessioni di corsi in Piemonte e Toscana per un totale di circa 200 insegnanti, E' stato sottoscritto un protocollo di intenti fra Assosecurity e l'Ufficio Scolastico Regionale. I partecipanti hanno avuto a disposizione una community online  http://safety-kids.csp.it/ ad accesso libero e gratuito ma con registrazione obbligatoria. 

Contestualmente è stata effettuata una ricerca a cura del centro NEXA con il supporto del CS,  sulla percezione della privacy  da parte dei teen ager,che ha coinvolto circa 1500 studenti delle scuole medie e superiori, qui i primi risultati

Il progetto è stato inoltre presentato al Ministro Carrozza in occastione dell'Internet Festival di Pisa nel 2013.

Attività
Sono state realizzate sette edizioni di corso in Piemonte (Biella, Torino, Asti)  e Toscana (Pisa), Ogni corso prevedeva tre incontri: uno tecnologico sugli aspetti informatici della sicurezza, uno giuridico normativo con avvocati o esperti e uno di carattere pedagogico - psicologico. 

Modalità di attuazione

I corsi sono stati effettuati tutti in presenza, i materiali distribuiti sono stati messi a disposizione sulla community online dove sono stati dati ulteriori materiali di approfondimento. 

 

Destinatari

Docenti delle scuole superiori in Piemonte e delle scuole primarie e secondarie di primo grado in Toscana

Indicatori
Circa 200 insegnanti coinvolti, 1500 studenti sensibilizzati attraverso i questionari, 2 tirocini curricolari a sostegno della ricerca, 7 edizioni di corso da 12 ore, una community online 

Costo €: 
15 000.00
Territori interessati: 
Piemonte
Toscana
Tipo di promotore: 
Soggetto privato
Realizzato da: 
ASSOSECURITY, CSP, CNR-IIT, USR Piemonte