Logo Partecipa!
Logo del Governo Italiano - Presidenza del Consiglio dei Ministri

I profili di competenza professionale per il Web

IWA Web Skills Profiles
Ritratto di Roberto Scano

Roberto Scano
il 02/05/2014

Vote up!
Vote down!

Voti: 3

Hai già votato

Prima applicazione in Europa del modello e-Competence Framework (e-CF) con profili di competenza professionale di terza generazione (G3), in linea con le indicazioni del CEN (che porta i profili IWA come esempio) in materia di catalogazione delle competenze digitali per le professionalità operanti nel settore ICT. Applicazione di tali profili di competenza sia nel settore pubblico che nel privato.
Video presentazione: 

Obiettivo
L’obiettivo dell’iniziativa Web Skill Profiles è di creare un punto di riferimento per la definizione e l’archiviazione dei profili di competenza professionale per i soggetti che operano nel Web, garantendo la condivisione nonché la possibilità di definire nuovi profili di competenza a supporto degli attori operanti nel settore (formazione, certificazione, liberi professionisti, dipendenti pubblici e privati, aziende, ecc.).

Risultati conseguiti
Già prima del rilascio della versione stabile dei profili basati sul modello CEN G3 (14 febbraio 2013), i profili di competenza professionale identificati dal gruppo Web skills profiles sono stati ritenuti progetto di interesse nazionale dall’iniziativa Italia degli Innovatori della Presidenza del Consiglio dei Ministri. I profili sono stati inoltre utilizzati sia da PA per la definizione di requisiti di fornitura (esempio: Comune di Milano) e per l’identificazione delle competenze (esempio: Agenzia Lavoro Piemonte), sia dal mercato privato per la profilazione delle professionalità Web (esempio: Seat SpA) nonché per la creazione del primo servizio di domanda-offerta di personale con qualificazioni ICT (www.jobict.it) sviluppato in collaborazione con il sindacato Networkers, Assintel e Fondazione Politecnico di Milano. Altri esempi di applicazione nel sito web dedicato.

Attività
Il gruppo di lavoro, che coinvolge oltre 200 esperti, si è organizzato con mailing list e con gruppi di lavoro ristretto, realizzando anche degli incontri dal vivo (face to face) al fine di ottimizzare i documenti nell’ottica della condivisione. Tutti i documenti sono stati posti in consultazione pubblica prima dell’effettiva pubblicazione. Con l’attuale assetto organizzativo, qualsiasi realtà può ora proporre proposte di profili di competenza professionale Web che vengono in primis analizzati dai coordinatori del gruppo di lavoro per poi essere trasferiti alla discussione interna e – successivamente – pubblica sino a giungere allo stadio di documento pubblicato come allegato alla specifica.

Modalità di attuazione
Grazie alla struttura definita per la creazione dei profili di competenza, con investimenti di risorse mirate esclusivamente per la localizzazione in altre lingue (in inglese in primis) dei profili di competenza, le attività del gruppo di lavoro vivono indipendentemente, senza necessità quindi di particolare assegnazione di risorse economiche. Nell’ottica della condivisione e del lavoro condiviso, è possibile produrre profili di competenza specifici per diversi settori, addirittura per singole attività. Grazie alla partnership di realtà come il sindacato networkers è inoltre possibile valutare la qualificazione professionale necessaria alla valorizzazione delle competenze dei soggetti interni ed esterni alla PA.

Destinatari

  • manager ICT, offrendo modelli organizzativi di responsabilità, compiti, competenze e controlli tra i diversi attori (ICT e non);
  • professionisti e manager ICT, per definire descrizioni delle posizioni, piani di addestramento individuali e prospettive di sviluppo;
  • responsabili delle Risorse Umane (HR manager), per prevedere e pianificare il fabbisogno di competenze;
  • manager della didattica e dell’addestramento, per pianificare e progettare con efficacia programmi di studi ICT;
  • studenti, per facilitare l’informazione ed il loro orientamento professionale;
  • responsabili di ricerca di mercato e strategia, per usare un linguaggio comune con lo scopo di prevedere le esigenze di lavoro e competenze professionali Web in una prospettiva di lungo periodo;
  • manager degli Uffici Acquisti, fornendo definizioni comuni per capitolati tecnici efficaci nelle gare nazionali ed internazionali;
  • chiunque altro necessiti di un riferimento riconosciuto e accettato nell’ambito dei profili professionali per il Web per la sua professione, la sua azienda, la sua organizzazione.

Indicatori
I beneficiari di tale iniziativa sono gli stessi destinatari indicati sopra. Con tale soluzione, modulare, è possibile definire requisiti di conoscenza, competenza ed abilità per specifiche professionalità Web aiutando gli attori del settore all’incremento delle competenze specialistiche di soggetti operanti – a qualsiasi livello – nel Web.

Costo €: 
2 500.00
Territori interessati: 
Europa
Altri Paesi
Tipo di promotore: 
Soggetto privato
Realizzato da: 
Associazione IWA Italy