Logo Partecipa!
Logo del Governo Italiano - Presidenza del Consiglio dei Ministri

PAAS: una rete territoriale di Punti per l'Accesso Assistito ai Servizi online e a internet.

PAAS:una rete per tutti
Ritratto di alessandra.nencioni@regione.toscana.it

Alessandra Nencioni
il 14/05/2014

Vote up!
Vote down!

Voti: 3

Hai già votato

PAAS: Una rete territoriale di Punti per l'Accesso Assistito ai Servizi online e a internet. Un servizio gratuito in un luogo aperto ai cittadini secondo un orario settimanale anche prefestivo e serale, dotato di strumentazione tecnologiche e telematiche con attività di animazione e formazione, dove il cittadino accede ai servizi online aiutato da operatori volontari (e-Facilitator) in qualità di facilitatori e mediatori rispetto a strumenti, contenuti e interfacce. Sedi associative, o comunali con vocazione inclusiva dove anche soggetti svantaggiati hanno stesse opportunità di accesso alla società dell'informazione e della conoscenza e la cittadinanza digitale è un diritto riconosciuto. I PAAS (dall’aprile 2013, è in rilancio con un nuovo accreditamento) nascono per volontà di Regione Toscana (L.r. 1/2004) in accordo con Enti locali e Associazioni con l’obiettivo di favorire lo sviluppo della società dell'informazione in Toscana, rimuovere ogni forma di digital divide, diffondere opportunità di partecipazione per tutti, promuovere i servizi online delle PA. I Paas, rilanciati nel "Programma regionale per la promozione e lo sviluppo dell'amministrazione elettronica 2012-2015" e "Piano Sanitario e Sociale Integrato", sono strumento per Ampliare e potenziare le competenze digitali di tutti i cittadini toscani

 

Obiettivo

  • Qualificare la domanda, ampliando le competenze digitali dei cittadini, alfabetizzando e favorendo l'accesso alle tecnologie e ai contenuti, garantendo il diritto di accesso alla rete per tutti, compreso i soggetti svantaggiati; o promuovendo interventi per divari digitali di II livello, o divari digitali funzionali; o, ancora, creando occasioni di consapevolezza in termini di sicurezza e consumo.
  • Promuovere offerta di servizi online delle PA, facilitandone l'accesso, orientando utenti rispetto a contenuti e interfacce.
  • Promuovere la funzione di mediazione e facilitazione nel processo di offerta servizi online delle PA e di partecipazione attiva, creando una comunità di facilitatori digitali che possano svolgere tirocini all'interno dei punti.
  • Sostenere interventi partecipativi, che coinvolgano target e territori diversi su temi diversificati e uso di tecnologie innovative

Risultati conseguiti

*I Numeri 2007-2010:

176 comuni,

282 punti;

associazioni attive: 255;

associazioni censite che hanno collaborato: 414;

volontari,soci associazioni: 1.338;

operatori: 762;

progetti finanziati: 121;

enti finanziati: 228 .

*Oggi

Dall’ aprile 2013 ancora in fase rilancio (Rete Paas 2.0) con accreditamento e nuova mappatura(superato trend di progetto anni precedenti)

176 Paas (132 domande + 44 in corso di presentazione)

103 Enti

Attività

Alfabetizzazione:

Corsi di alfabetizzazione digitale, open source, tecnologie  specifiche;

alfabetizzazione linguistica per migranti;

e-learning

Promozione servizi:

Servizi online accesso con CNS della PA centrale e regionale:

Fascicolo Sanitario Elettronico; SUAP; fascicolo posizioni debitorie e Processi Civili; comunicazione Cittadini-Amministrazioni

Supporto a domanda-offerta di lavoro; servizi di prossimità (s. postali online/ prenotazioni farmaci); teleassistenza; preiscrizione scolastiche; servizi per migranti; servizi PA locali

Partecipazione:

Sostegno a Townmeeting ed eventi locali

Cooprogettazione:

Adesione reti LivingLab

Servizi specifici

In assenza di Sportelli per le comunità, i PAAS attivano servizi sostitutivi con l'ausilio del web: vedi piccoli borghi dove non esistono più uffici postali o farmacie

Modalità di attuazione

Cabina di regia regionale (Regione T., Anci T./Uncem, Upi, Terzo settore);Staff di coordinamento (R.T., Ancinnovazione, Terzo settore);Animatori territoriali.

I soggetti sopraindicati promuovono azioni con il diretto coinvolgimento di EE.LL e associazionismo, con i quali vengono condivisi modalità operative e finalità progettuali.

Fasi:Accreditamento –Formazione –Promozione servizi –Sviluppo progetti mirati (sviluppo di idee progettuali a livello locale, interterritoriale o regionale)

Destinatari

Circoli di aggregazione, Biblioteche, Centri Anziani, Centri Giovani, Informagiovani, Pubbliche Assistenze, Sedi Comunali, o di Associazioni, Proloco, Uffici Turistici, etc …

Tipologia utenti: Anziani, Giovani, Cittadini in cerca di occupazione, Donne, Migranti, Cittadini in genere

Indicatori

produttività e partecipazione- numero di: enti coinvolti, Paas attivi, postazioni, accessi/utenti registrati; associazioni;volontari.

flessibilità: variabilità tipologie delle associazioni e knowhow, variabilità sedi, variabilità geografica .

efficacia (a campione): incremento uso servizi delle PA, risparmio costi di formazione, incremento di attività e modalità lavorative e relazioni sociali.

 

Costo €: 
0.00
Territori interessati: 
Toscana
Tipo di promotore: 
Soggetto pubblico
Soggetto privato
Realizzato da: 
Regione Toscana: Coordinamento progetto PAAS-Punti di Accesso Assistito ai Servizi in rete della P.A - Settore Infrastrutture e Tecnologie per lo sviluppo della Societa' dell'Informazione Direzione Generale Organizzazione e Risorse, ANCI Innovazione (Toscana) e con la collaborazione dell'Associazionismo toscano