Logo Partecipa!
Logo del Governo Italiano - Presidenza del Consiglio dei Ministri

Luoghi della cultura in Puglia

#luoghiculturapuglia e #cultureplacespuglia
Ritratto di pas-stef@vodafone.it

Pasquale Stefanizzi
il 06/05/2014

Vote up!
Vote down!

Voti: 0

Hai già votato

Utilizzando il pretesto di un challenge fotogratico su instagram, vogliamo diffondere i luoghi della cultura in Puglia affinché diventino gli strumenti attraverso i quali promuovere una modalità di conoscenza, esperienza e turismo diverse dal solito, ossia che parte dalla gente che vive il territorio o dai turisti che lo hanno visitato; entrambe le predette categorie di soggetti diventano MISSIONARI di questo concetto. Buona parte dei luoghi della cultura (musei, pinacoteche, biblioteche storiche, palazzi monumentali, opere d’arte, ecc.) sono di "dominio giuridico" di tante e diverse PA, molte delle quali (purtroppo) sono scollegate dal mondo reale, il quale è sempre più collegato in modo digitale. Per questo, tutta l'iniziativa gira solo ed esclusivamente online, soprattutto utilizzando internet ed i social network, ciò al fine di rendere partecipe la gente del luogo e di diffondere la conoscenza dei luoghi della cultura che in alternativa rimarrebbero nascosti o sconosciuti ai più.

Obiettivo

Lo spirito dell’iniziativa è quello di diffondere, attraverso l’esperienza del visitatore, la conoscenza dei luoghi della cultura in Puglia per mezzo di internet e dei social network.
Obiettivo è divulgare un nuovo modo di vivere il territorio pugliese in modo consapevole e responsabile, quanto meno nei confronti dei nostri avi, i quali hanno lasciato alle popolazioni attuali un inestimabile patrimonio storico, artistico e culturale che deve essere valorizzato e apprezzato! 

La Puglia non è solo mare, cibo, divertimento estivo, sole, spiagge affollate ma è tanto… molto di più: è cultura, è conoscenza, è storia… attraverso questo challenge affidiamo ai residenti e ai turisti la voglia di scoprirlo e di diffonderlo; di farsi promotori, oseremmo dire MISSIONARI, della conoscenza culturale e della diffusione, su base digitale, del patrimonio in nostro possesso.

Come sopra indicato il challenge vuole essere il pretesto, lo strumento; attraverso il quale diffondere il "mantra" che la cultura va condivisa e diffusa, soprattutto oggi attraverso i social network

Risultati conseguiti
I risultati sono andati e continuano ad andare oltre ogni migliore aspettativa, soprattutto se si immagina che l'intera iniziativa ruota intorno a risorse pari a ZERO (se non il tempo e la dedizione degli ideatori). Nella prima settimana di challenge sono state postate su instagram oltre 600 foto con gli hasthag #luoghiculturapuglia e #cultureplacespuglia, al momento abbiamo raggiungo quasi 3.000 foto.

Attività
Le attività tipiche del challenge fotografico è la raccolta di materiale informativo utile allo scopo, ossia la diffusione della cultura e dei suoi luoghi tramite internet ed i social network. Durante il challenge, considerata l'elevata partecipazione ed interazione con gli utenti, sono stati individuati nuove attività che possano ulteriormente migliorare il raggiungimento dello scopo, ci si riferisce alla scrittura delle NOSTRE STORIE, che diverranno alla fine del challenge delle guide turistiche open source diffuse tramite la pagina facebook, pubblicate sul profilo storify: https://storify.com/culturapuglia/

Al momento abbiamo scritto la prima storia di "prova": https://storify.com/culturapuglia/challenge-instagram-puglia, mentre abbiamo attive la storia dei "Teatri di Puglia" e dei "Castelli di Puglia"

Modalità di attuazione

La metodologia è quella di coinvolgere il più possibile gli utenti della rete, ai quali è dato un incentivo: partecipazione gratuita al challenge ed in più, ogni 15 giorni, la fotografia distinta dagli hasthag ufficiali (#luoghiculturapuglia e #cultureplacespuglia) che avrà ottenuto SU INSTAGRAM il maggior numero di “mi piace” e di commenti, sarà premiata perchè diverrà un magnete 50*50 reso omaggio e spedito dallo sponsor dell’iniziativa (bed and breakfast “La Piazzetta” di Lecce) al fotografo. 18 magneti vedranno la luce grazie alla intraprendenza fotografica e alla capacità di diffusione dei luoghi della cultura di Puglia tramite internet ed i social network.

Strumenti adottati per la conoscenza e diffusione, oltre che per la raccolta del materiale, sono tutti i profili social sotto descritti, i quali ruotano intorno al blog ufficiale: http://www.aroundpuglia.com

INSTAGRAM (Italiano): http://instagram.com/luoghiculturapuglia

INSTAGRAM (English): http://instagram.com/cultureplacespuglia

TWITTER: https://twitter.com/culturapuglia

FACEBOOK: https://www.facebook.com/challengeinstagram

PINTEREST: http://www.pinterest.com/culturapuglia

STORIFY: http://storify.com/culturapuglia/challenge-instagram-puglia

Soggetti coinvolti sono gli utenti, singoli o organizzazioni che abbiano a cuore la filosofia sottesa all'iniziativa. Forme di partenariato non ne sono state chieste, molte organizzazioni (soprattutto organi di informazione online) hanno diffuso l'iniziativa. Alla pagina http://www.aroundpuglia.com/2014/02/challenge-instagram-per-il-turismo.html  si è data ampia diffusione delle pagina che hanno parlato del challenge.

 

La sostenibilità nel tempo è funzionale alla riconsiderazione in chiave imprenditoriale dell'iniziativa che potrebbe divenire volano per il raggiungimento, in chiave turistica, dell'obiettivo del progetto.

 

Destinatari

Destinatari sono le persone, così come animatori del challenge.

 

Indicatori
Al momento si contano circa 3000 foto taggate su instagram e i seguenti follower sui diversi social:

294 - INSTAGRAM: http://instagram.com/luoghiculturapuglia

91- TWITTER: https://twitter.com/culturapuglia

406 (mi piace) FACEBOOK: https://www.facebook.com/challengeinstagram

8 bacheche e 718 pin - PINTEREST: http://www.pinterest.com/culturapuglia

3 storie - STORIFY: http://storify.com/culturapuglia/challenge-instagram-puglia

 

Costo €: 
0.00
Territori interessati: 
Puglia
Tipo di promotore: 
Soggetto privato
Realizzato da: 
Pasquale Stefanizzi, Antonio Stefanizzi, Elisa Reho