Logo Partecipa!
Logo del Governo Italiano - Presidenza del Consiglio dei Ministri

Italian Scratch Festival

Ritratto di alberto.barbero@vallauri.edu

Alberto Barbero
il 14/05/2014

Vote up!
Vote down!

Voti: 0

Hai già votato

Il contributo illustra l’esperienza dell’Italian Scratch Festival organizzato dall’Associazione Dschola, con il supporto di CSP e il contributo del Dipartimento di Informatica dell'Università di Torino, nel 2012, 2013 e 2014. Si tratta di un contest nazionale per premiare il miglior applicativo ludico-educativo scritto nel linguaggio di programmazione Scratch da studenti che frequentano il biennio superiore. La semplicità e l’immediatezza del linguaggio Scratch, uniti alla vocazione per la multimedialità, ne fanno uno strumento particolarmente adatto a motivare gli studenti all’apprendimento delle basi della programmazione e al computational thinking.
Video presentazione: 

Obiettivo

La ricerca e l’innovazione rivestono per gli Istituti membri dell’Associazione Dschola un importante obiettivo da perseguire per sperimentare ed innovare l’utilizzo delle ICT nella didattica. Con la Riforma Gelmini delle Scuole Medie Superiori, le nuove discipline in ambito informatico permettono di introdurre concetti di logica e di programmazione di base già nelle classi del biennio. Un’occasione da non perdere per finalmente valorizzare e dare dignità ad una disciplina quale l’Informatica senza travestirla o trasformarla in qualcosa d’altro.

Dschola si è da subito impegnata nella ricerca e sperimentazione di strumenti informatici adatti ad un pubblico di adolescenti con lo scopo di individuare un possibile percorso didattico che permettesse l’acquisizione di competenze e capacità di programmazione senza appesantire troppo il curriculum. Già nel 2010 l’Associazione Dschola aveva avviato un percorso di approfondimento e riflessione sull'insegnamento dell'informatica nel primo biennio delle scuole superiori, con iniziative di formazione per l’utilizzo del kit Arduino e del linguaggio Processing e con l’organizzazione dei convegni “Arduino a Scuola” nel 2010 e “Dal Libro al videogioco: il futuro dell’informatica a scuola” nel 2011. Ed è proprio in occasione di quest’ultimo convegno che viene presentato Scratch, un linguaggio a blocchi creato dai ricercatori dell’M.I.T. MediaLab di Boston, individuandolo come strumento adeguato per l’insegnamento della programmazione nel biennio per le caratteristiche intrinseche del linguaggio, che utilizza  elementi visuali costruiti in modo da ridurre al massimo gli  errori di sintassi e non necessita di  competenze specifiche per l’utilizzo, oltre ad essere  particolarmente adatto alla narrazione multimediale.

Risultati conseguiti

L’edizione 2012 del contest Italian Scratch Festival ha visto un grande interesse e una  buona partecipazione con 24 scuole da tutta Italia che hanno risposto all’appello ed una quarantina di progetti presentati, alcuni di ottimo livello. Alla giornata finale hanno preso parte esperti ed imprenditori del mondo dei videogame e dell'università. Visto il successo dell’iniziativa, Dschola ha deciso di organizzare la seconda edizione nel maggio del 2013 e la terza edizione nel maggio 2014 dove hanno partecipato più di 30 istituti da tutta Italia. Il concorso ha di sicuro fatto da traino per invogliare le scuole in cui si studia informatica a passare da un insegnamento addestrativo delle TIC ad uno più creativo in cui l'Informatica viene vista e trattata come una scienza a se stante e in cui lo sviluppo di abilità di computatiol thinking diventa prioritario. 

Attività

L'italian Scratch Festival è un concorso nazionale che premia il miglior applicativo ludico-educativo scritto nel linguaggio di programmazione Scratch da studenti che frequentano il biennio superiore. Dopo la selezione dei progetti finalisti, gli studenti-sviluppatori sono invitati a presentare durante la giornata dedicata allo Scratch Day il loro lavoro di fronte ad una platea di esperti che selezioneranno i migliori per premiarli.

Modalità di attuazione

Per l'edizione 2014 è stato stilato il seguente regolamento che indica sinteticamente le modalità di realizzazione del progetto.

  • La partecipazione al concorso è gratuita
  • Gli Istituti che intendono partecipare all’Italian Scratch Festival con uno o più progetti realizzati dai loro studenti in Scratch devono iscriversi al sito compilando un form on line ed indicando il nominativo del docente referente di Istituto
  • Il docente referente di Istituto selezionerà i progetti (al massimo due progetti per Istituto) assicurandosi che siano originali e che rispettino le normative relative al copyright
  • I progetti in Scratch dovranno essere di tipo ludico-educativo
  • Ogni progetto dovrà essere sviluppato da un singolo studente frequentante una classe del biennio delle secondarie superiori
  • I progetti dovranno essere consegnati online entro il 30 aprile 2014, secondo le istruzioni fornite dal Comitato Organizzatore
  • La giuria selezionerà i progetti finalisti i cui autori saranno invitati  il 17 maggio 2014 (Scratch Day) a presentare i propri elaborati al convegno che si svolgerà presso l’ITI Majorana di Grugliasco (Torino)
  • La giuria sarà composta da rappresentanti del Dipartimento di Informatica dell'Università e del Politecnico di Torino, da rappresentanti di aziende del settore videogiochi, da rappresentanti di associazioni che operano nell'ambito delle didattica dell'informatica (Dschola, Scuola di robotica, CoderDojo)
  • In occasione dello Scratch Day verranno premiati i primi 5 vincitori dell’Italian Scratch Festival

Destinatari

Studenti del biennio delle scuole medie superiori

Indicatori
All'edizione 2012 hanno partecipato 24 istituti nazionali (tecnici e licei scientifici opzione scienze applicate) mentre nelle edizioni 2013 e 2014 hanno partecipato più di 30 istituti italiani.

La RAI si è interessata all'iniziativa e ha trasmesso la news sull'Edizione 2014 dell'Italian Scratch Festival sul TG Leonardo del 20/05/2014 e sul TG3 Piemonte del 21/05/2014 come possibile vedere al link: http://www.vallauri.edu/public/ita/pagina.asp?pagina=ISF_2014

Costo €: 
3 000.00
Territori interessati: 
Italia
Tipo di promotore: 
Soggetto privato
Realizzato da: 
DSCHOLA Piemonte con il supporto di CSP e il contributo del Dipartimento di Informatica di UniTO