Logo Partecipa!
Logo del Governo Italiano - Presidenza del Consiglio dei Ministri

Formazione e assistenza al processo telematico

Iniziativa per gli avvocati iscritti al foro di Torino
Ritratto di paolo.lorenzin@ordineavvocatitorino.it

Paolo Lorenzin
il 21/05/2014

Vote up!
Vote down!

Voti: 0

Hai già votato

L'Ordine degli avvocati di Torino, per mezzo della sua Commissione informatica da anni è promotrice di attività di formazione e assistenza verso i prorpi iscritti nelle tematiche del Processo Telematico che gradualemente sta digitalizzando tutte le interazioni e comunicazioni tra l'avvocato e l'Ufficio Giudiziario.

AVANZAMENTO: 95% prima fase; in corso di progettazione la seconda fase

IL PROGETTO

Il progetto è stato pensato dall’Ordine degli Avvocati di Torino in seguito all’approvazione della legge di stabilità per l’anno 2013 (l. 228/12) che ha previsto l’obbligatorietà del deposito telematico per una consistente serie di atti del processo civile dal 30 giugno 2014.

A seguito della novella legislativa si è posta l’esigenza di formare una cultura digitale in una categoria professionale, quale la classe forense, saldamente ancorata al mondo analogico. L’obbligatorietà del deposito telematico degli atti processuali implica infatti modalità di redazione degli stessi sotto forma di documenti informatici rispettosi della normativa peculiare dettata in particolare dal Codice dell’Amministrazione Digitale (d. lgs. 82 del 2005), dal d.m. 44 del 2001 e dalle specifiche tecniche emanate dalla DGSIA del Ministero della Giustizia.

Per soddisfare tali esigenze il progetto si è sviluppato attraverso diverse iniziative verso gli iscritti:

  • Elaborazione di un piano di formazione (reperibile all’indirizzo: al link) prevedente l’erogazione di corsi nei quali sono illustrati: la normativa afferente il deposto telematico e la gestione del Processo Telematico (di seguito P.T.), gli strumenti digitali e telematici dei quali deve dotarsi l’avvocato e l’impatto della normativa sulla digitalizzazione della giustizia civile e penale. Un ciclo del corso di formazione si è articolato in sette diverse lezioni, ripetute in cinque cicli per un totale di 35 giornate formative.
  • Assistenza sul P. T. diretta e quotidiana erogata anche mediante canali quali sito dedicato, sito su cui sono inoltre pubblicati tutti i contributi didattici messi gratuitamente a disposizione dai docenti.
  • Fornite gratuitamente infrastrutture tecnologiche (Punto di Accesso e programma per il deposito telematico di atti) attraverso le quali gli avvocati possono consultare i propri fascicoli digitali presso gli Uffici Giudiziari dislocati sull’intero territorio nazionale e effettuare depositi telematici sugli stessi.

OBIETTIVI

L’obiettivo dell’iniziativa formativa è quello di far sì che gli avvocati giungano adeguatamente preparati all’avvio del P.T. obbligatorio, e trovino un adeguato servizio di assistenza che li supporti nell’intero processo.

Fornire infrastrutture tecnologiche attraverso le quali gli avvocati possono interagire appieno con gli Uffici Giudiziari.

RISULTATI CONSEGUITI e INDICATORI

A conclusione dell’attività formativa, (35 corsi) saranno messi a disposizione 11.400 posti aula che raggiungeranno ben oltre la totalità degli avvocati iscritti all’Albo di Torino (6.250 tra Avvocati e Praticanti Abilitati).

La prima fase del progetto, si concluderà nel mese di giugno ‘14. La seconda fase del progetto è concepita come evoluzione ed approfondimento della prima. Acquisite le competenze di base, verranno sviscerate specifiche problematiche legate al mondo dell’ICT per lo studio legale, nonché gli aspetti maggiormente problematici del P.T.

DESTINATARI

In primis i professionisti iscritti all’Ordine degli Avvocati di Torino; i corsi di formazione sono però aperti a tutti gli avvocati, iscritti presso altri Ordini.

LUOGO DI SVOLGIMENTO DEI CORSI:

CITTA’ DI TORINO

Costo €: 
0.00
Territori interessati: 
Piemonte
Tipo di promotore: 
Soggetto pubblico
Realizzato da: 
Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Torino – Commissione Informatica