Logo Partecipa!
Logo del Governo Italiano - Presidenza del Consiglio dei Ministri

Fare Didattica nel Web 2.0

Ritratto di petrus@itsos-mariecurie.it

Luigi Petruzziello
il 19/05/2014

Vote up!
Vote down!

Voti: 0

Hai già votato

Il progetto di Formazione “Fare Didattica nel Web 2.0” è un corso di formazione online, indirizzato a tutti i docenti di tutti i gradi di scuola il cui obiettivo è aiutare i docenti a integrare la propria didattica con l’uso delle tecnologie, individuando quando e come la rete, i dispositivi mobili e gli strumenti web 2.0 possano facilitare e migliorare l'apprendimento. Tale progetto si è avvalso anche dei risultati, conseguiti in ambito europeo, del Progetto Europeo Sloop2desc (partnernership: CNR, ITSOS, Metid Politecnico Milano, AICA, Università di Galati, Università di Lubiana e College of Commerce e DEIS di Cork Irlanda) che ha consentito la formazione circa 500 docenti in Italia e 130 docenti in Slovenia e nel corso del quale sono state prodotte un numero rilevante di risorse didattiche digitali raccolte in una repository, aperte e libere e utilizzate nel presente corso online. Questo, attualmente alla sua terza edizione, ha una durata di 4 mesi, viene erogato online con tutor a supporto dei corsisti sia nella fruizione delle risorse presentate sia nella realizzazione di percorsi in ambienti web 2.0 e di risorse digitali aperte. Il corso seguendo il modello metodologico di apprendimento collaborativo in classe virtuale sviluppato nei progetti europei Sloop e Sloop2 propone: • risorse didattiche multimediali e multicanali sull'uso degli strumenti e ambienti web 2.0 e loro potenzialità didattica; • forum di discussione e di confronto sulle diverse esperienze didattiche condotte con l'uso di strumenti mobili e ambienti di apprendimento virtuali.

Obiettivo

Il progetto "Fare didattica nel web 2.0” facendo proprie le priorità comunitarie ha l'obiettivo di aiutare i docenti a integrare la propria didattica con l’uso delle tecnologie, individuando quando e come la rete, i dispositivi mobili e gli strumenti web 2.0 possano facilitare e migliorare l'apprendimento.

Il progetto tende a promuovere:

  • la società dell'informazione mediante l'attivazione di un corso online tendente allo sviluppo diquelle competenze digitali che la nuova professionalità docente richiede (cfr. Syllabus Unesco)
  • la sostenibilità didattica mediante l'attivazione di processi di produzione, adattamento, riuso di risorse didattiche digitali, collaborazione e condivisione e diffusione delle stesse
  • un ambiente di formazione online che oltre all creazione di percorsi/risorse digitali garantisse un archivio duraturo di risorse a cui accedere e di cui usufruire)
  • una comunità di pratiche al fine di continuare a condividere e co-sviluppare risorse e percorsi didattici.
  • un miglioramento del digital divide non tanto in termini di utilizzo tecnologico dei dispositivi mobili e degli strumenti e ambienti web 2.0, ma piuttosto come maggiore consapevolezza di come tali strumenti facilitino la messa in atto di una didattica contrassegnata da attivismo pedagogico
  • una didattica innovativa, rilevante e maggiormente rispondente ai bisogni formativi di studenti sempre più immersi nelle tecnologie.

Gli obiettivi specifici che i corsisti raggiungono sono:

  • Conoscere i riferimenti europei relativi alla didattica delle competenze.
  • Saper identificare quali ambienti in rete, App e strumenti software sono adeguati alle proprie attività e modalità didattiche.
  • Saper utilizzare ambienti e strumenti web 2.0 utili alla propria didattica.
  • Conoscere le problematiche relative al copyright e le licenze Creative Commons.
  • Progettare lesson plan che includessero e beneficiassero delle tecnologie.  

Risultati conseguiti

La scelta di predisporre un corso online in modalità di apprendimento assistito si è rivelata vincente in tutte e tre le edizioni del corso: i corsisti hanno avuto modo di:

  • sperimentare in prima persona un percorso di apprendimento che si realizzava in ambiente web 2.0 acquisendo quindi familiarità con lo stesso e potenzialmente quindi  in grado di replicarlo con i propri studenti,
  • di conoscere e scegliere strumenti e ambienti web 2.0 realizzando percorsi e risorse digitali
  • di interagire con i formatori e con i colleghi nei forum dedicati creando le basi per una Comunità di pratica che sopravviva ben oltre la fine del corso online.

La partecipazione a tutte le tre edizioni del corso è stata ed è (la terza edizione è ancora in atto) estremamente attiva,  dati che trovano riscontro nei login di sistema che la piattaforma Moodle fornisce e dai questionari di autovalutazione e di gradimento somministrati ai corsisti alla fine del percorso.

Attività

Il corso è organizzato in 5 moduli, l’ultimo dei quali strutturato in 8 unità. La durata è di 4 mesi.

L’impegno minimo richiesto è di almeno 3 ore a settimana per un totale di circa 50 ore, ma per chi voglia esercitarsi effettivamente con la maggior parte degli strumenti proposti l’impegno di tempo può essere maggiore.

Il corso si svolge in ambiente Moodle e l’accesso all’ambiente e alle risorse didattiche è garantito oltre la fine del corso.

A conclusione dello stesso viene rilasciato un attestato di partecipazione a coloro che lo hanno concluso realizzando le attività proposte.

I contenuti del corso sono:

Modulo 1. La didattica nella tecnologia

Considerazioni generali e forum di confronto e di discussione.

Modulo 2. Risorse didattiche e eBook Condivisione, riuso, repository, copyright e copyleft

Problematiche relative agli eBook e alle risorse didattiche da utilizzare con gli studenti. Dove e come cercarle. Le repository. Il copyright e le licenze CreativeCommons.

Modulo 3. LIM

Esperienze didattiche con la LIM. Videotutorial relativi a vari modelli di LIM.

Modulo 4. Dispositivi mobili

Tutorial sull’uso dei dispositivi mobili: tablet/iPad, netbook/notebook e problematiche didattiche connesse al loro uso. Apps. Videotutorial.

Modulo 5. Didattica e strumenti web 2.0

Ambienti e strumenti web 2.0 suggeriti per le diverse fasi didattiche: lezione espositiva, lezione dialogata, attività di studio individuali, attività di gruppo collaborative, …

Video tutorial ed esempi di buone pratiche.

5.1 Archiviazione, condivisione e produzione collaborativa di documenti nel Cloud

(Drive, Dropbox, wiki, …).

5.2 Produzione di risorse didattiche

(Blenspace, Audacity, Geogebra, CMaps, ..).

5.3 Condivisione di risorse (YouTube,SlideShare, Scribd, Flickr, …).

5.4 Creare blog e siti web (Blogger, WordPress,Sites, RSS, …).

5.5 Ambienti di eLearning (Moodle, Edmodo,…)

5.6 Social network e socialtagging (Facebook,Google+, Twitter, Delicious, …).

5.7 Strumenti di comunicazione sincrona e asincrona (Skype, Hangout, GMail, …).

5.8 Strumenti per l’organizzazione del lavoro (Doodle, Calendar, …)

Inoltre sono aperti forum per ciascuno dei sette moduli, in cui corsisti e tutor si confrontano sulle diverse tematiche proposte, e uno Spazio Prova  per ospitare le attività svolte dai corsisti e i micro-percorsi sviluppati.

Nel predisporre i materiali del percorso online, pur presentando le caratteristiche tecnologiche dei diversi strumenti/ambienti proposti, si è scelto di privilegiare esempi didattici di utilizzo degli strumenti stessi, con l’obiettivo di mostrare come le tecnologie si possano utilmente integrare nella didattica quotidiana.

Modalità di attuazione

Il corso è stato pianificato da un team di docenti da anni impegnati nell’eLearning, che hanno acquisto esperienza anche attraverso la partecipazione a progetti europei su tale tematica.

Lo stesso team ha compiti di revisione e implementazione costante dei contenuti del corso.

I docenti tutor hanno funzioni di monitoraggio e di supporto non solo di tipo tecnologico, ma anche e soprattutto di tipo didattico-pedagogico.

Il team di progettazione ha anche il compito, alla fine del corso, di raccogliere dati quantitativi e qualitativi della partecipazione dei corsisti al fine di predisporre sia Attestati di partecipazione cartacei sia i Mozilla Open Badge.

L’utilizzo dei Mozilla Open Badge risponde alla logica di dare visibilità nel web alle competenze acquisite dai corsisti: ogni badge è infatti ricco di informazioni – metadati inseriti da chi lo emana – con link all’ente/organizzazione che lo rilascia, con i criteri in base al quale viene rilasciato ad una persona e con evidenza che la persona che lo espone lo ha effettivamente ricevuto.

 

Destinatari

Edizione 2011-2012- Lombardia: docenti scuole superiori coinvolti nelle classi Generazione Web

Edizione 2012-2013- livello nazionale:  docenti di tutti i gradi di scuola

Edizione 2013-2014- livello nazionale: docenti tutti i gradi di scuola

Indicatori

- 500 docenti formati nelle 3 edizioni del corso
- 130 Mozilla badge rilasciati
- Presentazione modello di corso online al Convegno AICA/Andinf  http://prezi.com/if77c-y3zqjw/fare-didattica-nel-web-20/
- Pubblicazione esiti progetto su 01 http://www.01net.it/fare-didattica-nel-web-2-0-dall-ebook-al-self/0,1254,0_ART_156415,00.html

Costo €: 
14 000.00
Territori interessati: 
Italia
Tipo di promotore: 
Soggetto pubblico
Realizzato da: 
ITSOS “Marie Curie” Cernusco s/Naviglio con la collaborazione di AICA