Logo Partecipa!
Logo del Governo Italiano - Presidenza del Consiglio dei Ministri

digiba - don't worry be digital

Il tuo smartphone NON è un telefonino
Ritratto di gibba@gibba.it

Giuseppe Giliberto
il 09/05/2014

Vote up!
Vote down!

Voti: 3

Hai già votato

digiba è una startup che propone un sistema di e-learning e mobile learning per apprendere come utilizzare al meglio smartphone e tablet
Video presentazione: 

Obiettivo

L'esperienza intende:

  • definire un repertorio di competenze "smart" per l'utilizzo dei dispositivi mobili nel pieno delle loro potenzialità;
  • creare un sistema di produzione di contenuti multimediali;
  • costituire una offerta di percorsi didattici disponibili on line per PC e dispositivi mobile (i materiali sono disponibili anche in formati standard SCORM)
  • proporre i percorsi formativi a singoli soggetti, direttamente tramite sistema di ecommerce per una fruizione autonoma in e-learning o tramite organzzazioni (scuole centri di formazione, aziente pubbliche o private) per una erogazione in contesti di formazione strutturati in modalità blended.

Risultati conseguiti

E' stato realizzato il sistema online popolato da  4 percorsi didattici:

  • Smartphone Android
  • Tablet Android
  • iPhone
  • iPAD

Ogni percorso ha una durata complessiva di circa 10 ore e si struttura in tre diversi segmenti, proposti in base a criteri di propedeuticità.

Ciscun percosro è costituito da 3 segmenti:

  • Segmento Base per imparare l'uso del dispositivo per le attività più comuni (configurarlo, telefonare, mandare messaggi, fotografare, filmare, ascoltare la radio, gestire la sicurezza, navigare in internet, ecc.), utilizzando parte delle componenti fondamenteli (schermo, viedocamera, tasti, memoria, batteria, ecc.) e gli accessori (auricolari, caricatore).
  • Segmento Avanzato: per imparare l'uso del dispositivo per le attività avanzate (connettività bluetooth, teethering, collegamento al PC, personalizzazioni , posta elettronica,  comandi vocali, gestione documenti …) utilizzando tutte le cmponenti  interne (GPS, bluetooth, accelerometro, giroscopio, …) e le App fornite dalla casa produttrice.
  • Segmento Potenziato: per imparare a usare le App disponibili sul mercato - inizialmente come individuarle, istallarle, aggiornarle e eliminarle - catalogate in due categorie:
    • trasversali: sono le App di utilizzo comune orientate a migliorare le performance del dispositivo e a svolgere le attività più diffuse (controllare il traffico dati, usare il led come torcia elettrica, gestire i contatti, risparmiare energia, scerivere testi, usare fogli elettronici,  condividere documenti, usare il navigatore satellitare, conoscere il meteo, ritoccare le fotografie, montare video…)
    • specialistiche, cioè raccoglie le App particolari il cui utilizzo dipende dal profilo del fruitore, dalla professione e dagli interessi (svolgere attività professionali in diversi settori, viaggiare, fare sport, guardare la tv, fare shopping, ecc...).

Oltre ai moduli didattici vengono proposti 4 webinar (introduttivo, base, avanzato e potenziato) per fornire ai partecipanti il supporto di un esperto per contestualizzare l'esperienza di apprendimento, rispondere a dubbi, domande e necessità di approfondimento.

Attività

Le principali attività realizzate riguardano la definizione del repertorio di contenuti, la predisposizione dei materiali didattici e dell'infrastruttura tecnologica, la pubblicazione dei contenuti, l'erogazione di corsi pilota sia in modalità e-learning puro che blended a diversi gruppi di partecipanti.

A regime, il sistema intende sviluppare una dimensione social per perseguire due obiettivi: consentire lo scambio di buone pratiche tra i partecipanti e fornire input per l'aggiornamento continuo dei materiali didattici.

Modalità di attuazione

Il repertorio di competenze è stato definito da due panel di esperti atraverso l'applicazione di un metodo Delphy in 4 round. Il primo gruppo è stato composto da professionisti che operano in ambito ICT, e-government, e-learning, formazione, editoria digitale. Il secondo gruppo da giovani (under 25) "smart" (almeno 50 app installate sul proprio dispositivo): studenti universitari, ricercatori, disoccupati, lavoratori autonomi.

 

Definite le competenze e le relative propedeuticità, si è costituito un gruppo di autori, una redazione, un gruppo per la produzione di contributi multimediali, un gruppo  per lo sviluppo tecnologico:

  • Agli autori è stato affidato il compito di stilare i testi del moduli didattici a copertura del repertorio di competenze
  • Al gruppo multimedia è stata affidata la progettazione e realizzazione di illustrazioni e video
  • La redazione ha defiito il format, le metodologie di sviluppo e di aggiornamento continuo dei contenuti, coordinato gli altri gruppi garantendo uniformità stilistica e propedeuticità tra i moduli didattici
  • Il Gruppo tecnologico ha sviluppato l'infrastruttura tecnologica basata su piattaforma Joomla opportunamente customizzata e ospitata su soluzione cloud.

 

Destinatari

Digiba si rivolge a un pubblico di immigrati digitali (over 30) che abbia l’esigenza di utilizzare le nuove tecnologie per svolgere attività quotidiane in ambito personale, professionale e ludico. Il sistema offre tre diversi livelli di approfondimento che rispondono alle esigenze di utenze diverse: dal neofita al quale è stato regalato il primo tablet al professionista che utilizza con disinvoltura alcune tecnologie (web/pc/mail) ma ignora una parte considerevole delle potenzialità offerte dal proprio dispositivo. 

 

Indicatori

Grazie alla sua architettura scalable e all'hosting su soluzione cloud, digiba può sostenere elevati volumi di utenti.

I contenuti possono essere pubblicati su piattaforme elearning SCORM compliant per essere utilizzati da organizzazioni che già dispongono della propria infrastruttura per l'elearning.

L'obiettivo minimo per consentire la sostenibilità del processo di aggiornamento continuo dei materiali è di 4.000 utenti/anno.

 

Costo €: 
150 000.00
Territori interessati: 
Italia
Tipo di promotore: 
Soggetto privato
Realizzato da: 
digiba di Giliberto Giuseppe