Logo Partecipa!
Logo del Governo Italiano - Presidenza del Consiglio dei Ministri

La classe scomposta - ImparaDigitale

Formazione sulle nuove metodologie didattiche con i mobile device del Centro Studi ImparaDigitale
Ritratto di dianorab@gmail.com

Dianora Bardi
il 14/05/2014

Vote up!
Vote down!

Voti: 3

Hai già votato

Il Centro Studi ImparaDigitale ha ingegnerizzato un metodo didattico basato sulle otto competenze chiave europee e di cittadinanza italiane, identificate dall’Unione Europea, con l'uso dei mobile device
Video presentazione: 

 

Obiettivo
Impara Digitale ha come obiettivo modellizzare un metodo di didattica per competenze in linea con  i programmi ministeriali vigenti a livello nazionale  ed europeo per una scuola inserita nel cloud computing, attraverso l’utilizzo di tecnologie personali e mobili, che possa essere diffuso, grazie a formazione in presenza e a distanza, su larga scala ai docenti di scuole digitalizzate.  L’associazione ricerca, sperimenta, condivide e insegna quanto imparato dalla reciproca collaborazione, sviluppando un solido network di riferimento a livello nazionale.

Risultati conseguiti
Ingegnerizzazione del metodo

creazione di linee guida per la scuola digitale 

STRUTTURE E INFRASTRUTTURE, ORGANIZZAZIONE, DIDATTICA, RAPPORTI CON L’UTENZA E CON L’EXTRASCUOLA, RETI TRA ISTITUTI E LORO GESTIONE

progetti per l'interazione nel cloud e di co-progettazione per competenze di 50 scuole

sviluppo di un gruppo di ricerca e di un osservatorio-laboratorio sulla cultura digitale

creazione di un sw a supporto della didattica per competenze (il curriculum mapping)

Attività
L'ingegnerizzazione del metodo si basa sull'esperienza in atto presso il liceo scientifico Lussana di Bergamo in cui le classi appaiono "scomposte", non esistono banchi (se non appoggiati al muro), cattedra, i ragazzi sono liberi di muoversi, di aggregarsi, di studiare con la metodologia che più è a loro consona, in un ambiente liberante in cui il docente si trasforma in coach-ricercatore. Gli studenti hanno a  disposizione postazioni video, di webconference, librerie con libri cartacei, tablet personali:  si fonda su una visione costruttivista del sapere, nella consapevolezza dell’importanza di un apprendimento attivo (imparare facendo) e collaborativo che trova le basi nella continua contestualizzazione, nel dibattito, nella riflessione individuale e collettiva in un’organizzazione autonoma  degli studenti, ma scientificamente strutturata dal docente. Ogni studente apprende in modo differenziato, unico e soggettivo: il processo di apprendimento deve dunque essere fortemente orientato all’azione personalizzata.

Cambia completamente l'ambiente di apprendimento e in questo nuovo contesto si modifica profondamente anche la modalità con cui si svolge il lavoro all’interno della classe: dalla lezione frontale, passando per il superamento del lavoro di gruppo proposto dal cooperative learning, fino a giungere a quell’intelligenza connettiva da cui non si può prescindere nella didattica scolastica odierna.

Modalità di attuazione

ImparaDigitale ha formato formatori grazie a summer school, ai molteplici corsi effettuati a livello nazionale,

Staff dei formatori:  circa 30 di ogni ordine e grado i

Pubblicazione dell' ebook "La classe scomposta".

Collaborazioni: maggiori editori e aziende produttrici di hw, centri di formazione, istituzioni

 

Destinatari

I docenti e tutto il mondo scuola (famiglie, studenti, personale scolastico)

Indicatori
circa 80 corsi di formazione in Lombardia, sono stati formati 2800 docenti, 12.000  informati grazie a seminari e convegni. 326 scuole in Lombardia (progetto SCUOLA LOMBARDIA DIGITALE), 2 meeting nazionali degli studenti sulla scuola digitale (Tablet school). Monitoraggio dell'esperienza Università Bocconi di Milano

Costo €: 
0.00
Territori interessati: 
Europa
Tipo di promotore: 
Soggetto privato
Realizzato da: 
Centro studi ImparaDigitale